Come creare un sito web professionale

Come creare un sito web professionale (e vivere felice) con WordPress

Ci sono ancora dei dubbi? Ci sono CMS che fanno la differenza quando ti chiedi come creare un sito web professionale, e uno di questi è WordPress. Senza nulla togliere ai vari Joomla, Magento, Drupal e Prestashop. Queste piattaforme sono perfette per creare e sviluppare piccoli e-commerce, portali, siti istituzionali e negozi online.

Per realizzare un sito web, dal mio punto di vista, basta WordPress. Ma questo è solo lo step iniziale, perché alla base di questo intento deve esserci il desiderio di modellare un prodotto efficace. Quindi la domanda è ancora più importante adesso: come realizzare un sito web professionale? Mettendo al centro del lavoro due fattori essenziali: gli obiettivi e l’utente. Su questa base devi rispettare una serie di passaggi per ottenere un sito efficace.

Per approfondire: come creare un blog WordPress in 4 mosse

Stop a siti web gratis per sempre

Questa è una delle esigenze comuni: come creare un sito web professionale ma a costo zero? Non vuoi spendere, non vuoi investire ma pretendi un sito web per guadagnare e spingere i tuoi affari. Mi sembra un controsenso, non trovi? Quindi il primo punto da mettere in chiaro è questo: archivia le soluzioni per realizzare siti web gratis.

Tipo Altervista e WordPress.com. Ben inteso, sono delle realtà interessanti per fare un sito internet da soli gratis. Ma hanno una serie di limiti strutturali legati al nome dominio, all’hosting e alle modifiche del codice. Impedendo in primo luogo una buona ottimizzazione SEO. Per aggirare questi problemi devi pagare, quindi conviene iniziare subito con un blog self hosted. Quindi passa al prossimo paragrafo per approfondire questo argomento.

Acquista hosting di qualità

Come creare un sito web professionale? Inizia da un buon hosting, un servizio per caricare sul server i contenuti da mettere online. La qualità del provider è decisiva, e il web hosting deve essere adeguato alle tue esigenze. Di solito per un sito con blog basta un profilo medio: ti consiglio di acquistare gli hosting con WordPress preinstallato.

Come realizzare un sito web professionale

In questo modo bastano pochi click e sei online. Quali sono i parametri di un hosting da rispettare per avere un sito affidabile ed efficace? Io direi di iniziare dai dischi SSD per velocizzare il caricamento pagina, e di continuare con HTTP/2 e Keep Alive. Ovvero due elementi che lavorano sempre nella direzione della velocità di esecuzione. Il tutto dovrebbe essere condito da un backup giornaliero, support presente e da un uptime esemplare.

Punta su un dominio chiaro e sull’HTTPS

Quando acquisti l’hosting ricorda di comprare anche il dominio, il nome che diventerà punto di riferimento sul web. Il dominio deve essere rappresentativo, e deve racchiudere una serie di qualità: semplice da leggere, da dettare e da scrivere. Il nome dominio è la tua identità sul web. Quando lo acquisti ricorda di scegliere l’HTTPS, il protocollo di sicurezza che tanto piace a Google e agli utenti. Oggi è diventato quasi un obbligo per tutti i siti web.

Scegli un template adeguato al sito

Come creare un sito web professionale con WordPress? Una volta acquistato hosting e scelto dominio, dopo aver messo tutto online, devi scegliere un tema. E questo CMS dà grandi soluzioni: c’è un’ampia selezione di template gratis e a pagamento per il tuo sito web. Puoi scegliere e installare quello che ti serve, senza intervenire e alterare la base di partenza. Ma se vuoi il miglior risultato devi effettuare alcune modifiche:

  • Impostare logo aziendale.
  • Definire i colori del tuo brand.
  • Modificare tipo e grandezza font.
  • Aggiustare misure e ingombri.

Molto probabilmente il tuo sito web avrà bisogno di qualche ritocco estetico per adeguarsi alle tue necessità. In questi casi un servizio di web designer è imprescindibile. A meno che tu non sia in grado di effettuare le modifiche: a questo punto puoi lavorare in autonomia, ma non dimenticare di mettere in primo piano l’utente.

Per approfondire: perché Google ama di più i siti WordPress?

Lavora sulla sicurezza della piattaforma

Il template WordPress è in linea con le tue esigenze? Hai lavorato in modo da incrociare estetica e usabilità? Perfetto, per creare un sito web professionale adesso devi puntare su un terzo elemento: la sicurezza. Con l’HTTPS hai sfruttato una leva fondamentale, ma puoi fare qualcosa in più. Ad esempio puoi installare dei plugin per controllare lo spam e per inserire dei capcha nei form. Senza dimenticare le varie suite per evitare attacchi.

La mia combinazione: Akismet e Really Simple Capcha per le interazioni indesiderate e Wordfence Security per blindare il blog. Con quest’ultima soluzione trovi, in pratica, tutti gli strumenti per avere un sito web sicuro.

Punta su contenuti EAT

Un concetto ripreso dalla guida dei quality rater di Google: lavora sodo per creare contenuti basati sui principi EAT, una realtà che sintetizza expertize, authoritativeness e trustworthiness. Sto parlando di tre valori che dovrebbero essere sempre presenti nel processo creativo che arricchisce il tuo sito web aziendale:

  • Competenza.
  • Autorevolezza.
  • Affidabilità.

Da un lato devi creare dei contenuti per spiegare cosa fai e cosa offri al pubblico, poi devi strutturare il sito in modo da mettere in evidenza chi sei, cosa fai e quali sono le tue referenze. Quando le persone arrivano sul tuo sito web devono essere accolte da un contesto capace di trasferire e comunicare questi valori.

Sto parlando sempre di competenza, autorevolezza e affidabilità. Ogni pagina deve essere pensata in quest’ottica, con un riguardo alla buona forma e alla leggibilità: non dimenticare di mettere in primo piano la tua identità con una pagina Chi Siamo e di lasciare in evidenza (con pagine e link nel menu di navigazione) i contatti.

Stesso discorso vale per la creazione di un blog aziendale, uno strumento indispensabile per dare una marcia in più al sito web. Attraverso questo strumento, infatti, si possono pubblicare contenuti e innescare un processo di inbound marketing per farsi trovare nel momento in cui le persone hanno bisogno dei tuoi contenuti.

Controlla i link e la velocità di caricamento

Un sito web professionale è sicuro, semplice da navigare, ricco di informazioni utili. Ed è veloce nel caricamento delle pagine. Questo fattore rientra negli elementi che Google considera per il posizionamento, ed è un indicatore esemplare per definire un punto: ciò che piace agli utenti viene visto di buon occhio da Google.

Lavora su questo punto, crea pagine snelle e veloci ottimizzando le immagini, riducendo codice inutile e verificando gli errori con il Pagespeed Test di Mountain View. Altri tool importante per questo lavoro: Gtmetrix e Pingdom.com.

Un altro consiglio: verifica il funzionamento dei link che inserisci nelle tue pagine. Un collegamento rotto non è grave, dieci possono diventare fastidiosi. E cento un piccolo problema da risolvere. Per avere la situazione sotto controllo suggerisco di usare il plugin WordPress Broken Link Checker, una certezza in questi casi.

Da leggere: come creare una pagina 404 perfetta

Come creare un sito web professionale: la tua opinione

In questo articolo ho riunito i passaggi chiave per rispondere alla domanda che spesso mi fanno. Ovvero, come creare un sito web professionale con WordPress? La base di partenza è semplice, ma dopo aver chiarito un paio di aspetti tecnici – hosting, dominio, sicurezza – la palla passa ai contenuti. Devi rispondere alle necessità degli utenti.

Anzi, delle persone. E per questo, a volte, le competenze individuali non bastano: hai bisogno di un team, di un gruppo che ti supporti nella creazione del tuo sito web. Sei d’accordo? Lascia la tua opinione nei commenti.

Come creare un sito web professionale (e vivere felice) con WordPress
5 (100%) 1 vote

Avatar for Riccardo Esposito

Riccardo Esposito

Ciao! Mi occupo di scrittura online e di copywriting. Scrivo per diversi blog di web marketing e faccio formazione alle aziende che vogliono sfruttare al massimo il blog.
Avatar for Riccardo Esposito
Nessun Commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
Email
Sito web

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link
Messenger icon
Chatta con noi!

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa cookie.

Ehi, potrebbe interessarti anche...
Content Marketing e Facebook Update
Content Marketing e Facebook Update: cosa condividere sui social?

Chiudi