SEOZoom
Protocollo HTTPS

Protocollo HTTPS: cos’è e perché Google lo raccomanda

Cos’è un protocollo https?

Molti lo riconoscono dal lucchetto che appare nell’icona della barra di navigazione del browser, ma non tutti sanno effettivamente cosa sia e a cosa serve. Il protocollo HTTPS o nel dettaglio “HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer”, è un protocollo che a differenza del normale HTTP consente una comunicazione sicura attraverso la Rete.

Generalmente questo protocollo si usa per eseguire pagamenti online, quindi nello specifico fare transizioni e movimentare somme di denaro più o meno consistenti. Una questione di sicurezza quindi per rassicurare gli utenti, nel momento in cui immette dati sensibili quali nome, indirizzo e carta di credito, hanno la certezza che nessuno possa intercettarli.

Google ci vuole tutti al sicuro

Dall’inizio di quest’anno il grande motore di ricerca raccomanda per tutti i siti, l’uso del suddetto protocollo, indipendentemente dal sito, che sia un blog o un e-commerce non fa differenza, Google vorrebbe una navigazione sicura per tutti gli utenti.

Da questo si può intuire che presto ogni sito web anche quello amatoriale dovrà avere un certificato e quindi usare il protocollo HTTPS attivo e valido, forse senza questo elemento potrebbe esserci delle penalizzazioni nelle SERP del motore, anche se per ora quest’opzione non è discussa.

Questo sostegno di Google per la sicurezza dei siti probabilmente rientra in una logica di miglioramento della qualità dei siti, infatti, molti oltre non avere un protocollo di sicurezza sono dei veri e propri colabrodo spesso pericolosi per i visitatori, forse in questo modo l’attenzione per la sicurezza in generale spingerebbe molti amministratori a un maggiore controllo e messa in sicurezza dei siti.

I motivi per avere un sito protetto dal protocollo HTTPS

  • Consente l’autenticazione del sito
  • Protezione della privacy durante la navigazione
  • Inviolabilità dei dati scambiati tra utente e sito web

Come ottenere un certificato SSL gratuito

Protocollo HTTPS che cos’è e perché Google lo raccomanda

In media un certificato può costare dai 60 dollari l’anno a salire, non si tratta di una cifra esagerata, ma per un sito amatoriale questa spesa può essere motivo di abbandono, sarebbe davvero un peccato.

Uno dei servizi gratuiti più efficienti è Let’s Encrypt, con il quale ottenere un certificato valido per 90 giorni rinnovabile automaticamente, l’ente certificatore che appare è Let’s Encrypt Authority X3, ovviamente in modalità condivisa ma perfettamente valido e sicuro. Let’s Encrypt offre una crittografia a 2048 bits quindi molto robusta e totalmente inviolabile, non esiste tecnologia o sistemi in grado di codificare un simile certificato.

Per quanti usano un hosting basato su pannello di controllo Plesk, l’installazione di questo certificato è davvero molto facile, occorre installare l’App Let’s Encrypt indicando un’email valida e il dominio sul quale attivarlo, il resto è completamente automatico, come già detto è gratis quindi vale la pena approfittarne!

Protocollo HTTPS: cos’è e perché Google lo raccomanda ultima modifica: 2017-01-05T01:09:45+00:00 da Good Working

Hai scaricato la GUIDA GRATUITA?

Una guida fondamentale per conoscere tutti gli aspetti legati alla realizzazione della propria attività online.
20 risposte per progettare correttamente il tuo business e la tua presenza sul web.
SCARICA SUBITO >>
e-book good working
close-link