Linkedin per aziende

LinkedIn per aziende: intervista a Mirko Saini

Perché dovresti utilizzare LinkedIn per il tuo business? Questa è una domanda che si fanno in molti, anche perché non è facile raggiungere importanti obiettivi con questo particolare social, soprattutto se non se ne capisce il potenziale, i motivi per utilizzarlo e quali sono le strategie da mettere in atto. Ad ogni modo, usare LinkedIn per le aziende può rivelarsi davvero importante.

Connettersi con i colleghi, i professionisti del proprio settore e le persone interessate a ciò che facciamo è fondamentale per ogni attività, e questa piattaforma ci offre proprio questo. Ci consente di interagire, contattare tantissimi utenti ed espandere la nostra rete, farci conoscere, farci aiutare e trovare figure professionali competenti con cui collaborare.

Tuttavia, ci sono molti altri motivi per cui LinkedIn è davvero prezioso per le aziende. Ci consente di:

  • Attrarre nuovi clienti,
  • Trovare nuove opportunità di mercato,
  • Confrontarci con gli altri e imparare,
  • Restringere e ottimizzare i cicli di vendita,
  • Fidelizzare la clientela esistente,
  • Trovare offerte e professionisti che possono rivelarsi ottimi per la nostra attività,
  • Creare una community online composta da un pubblico targettizzato,
  • Stabilire nuove sinergie e strategie di social media marketing.

Inoltre, dobbiamo considerare che avere un profilo su LinkedIn è perfetto per la Search Engine Reputation Management. Infatti, sembra proprio che Google associ un’autorità più elevata alle società e ai professionisti presenti su questa piattaforma.

In generale, è ovvio che tutto questo permette di aumentare la visibilità del proprio brand, di migliorare le attività relative alla lead generation e ci porta a reclutare professionisti che, grazie al social, si possono trovare con estrema facilità, attraverso annunci mirati e/o ricerche tramite parole chiave, profili, geolocalizzazioni e aziende. (Molte statistiche dimostrano che LinkedIn consente di diminuire i tempi di ricerca del personale di un buon 50%!)

Niente male, non credi? Ad ogni modo, sappi che la strategia di base per usare questa piattaforma è molto semplice e non si discosta molto da quelle utilizzate per gli altri social network: dobbiamo collegarci con più utenti possibile (ma quelli giusti), condividere e cercare il nostro target, ovvero gli utenti che possono aiutarci ad ampliare la nostra rete.

Naturalmente, come in tutte le attività, ci vuole tempo e pazienza, ma dovresti certamente considerare questo social, in quanto potrebbe consentire alla tua attività di crescere più velocemente.

Tuttavia, da cosa nasce cosa, e solo provando e connettendoti potrai capire qual è la strategia migliore per il tuo business e se questa piattaforma fa per te oppure no.

Ad ogni modo, ora che abbiamo appurato che LinkedIn può essere molto utile per le aziende, passiamo la parola all’esperto che abbiamo intervistato con molto piacere: Mirko Saini, LinkedIn & Social Selling specialist, Creatore del metodo LinkedInPlus⁺ e LinkedIn Trainer.

 

Salve Mirko, in molti sanno bene chi sei. Puoi presentarti per chi ancora non ti conosce?

Innanzitutto, buongiorno a tutti e grazie a te per l’opportunità che mi hai dato. Chi sono? Molto semplice. Mirko Saini, bresciano, marketer specializzato in strategia e formazione in LinkedIn.

 

LinkedIn è un pò come la tua seconda casa, come descriveresti questa piattaforma in poche parole?

LinkedIn è un po’ come quella persona che a prima vista può non risultare molto simpatica. Che non fa nulla per andare a genio e farsi comprendere ma, una volta conosciuta e abbattuto il muro della diffidenza iniziale, ci si accorge che è generosa e può darti molto.

 

Cosa significa per te lavorare in questo mondo?

Innanzitutto mi diverto. E anche molto. Questo mestiere, LinkedIn in particolare, mi ha permesso e mi permette di conoscere realtà aziendali differenti, su tutto il territorio nazionale, ma soprattutto mi permette di conoscere moltissime persone, professionisti che mi arricchiscono giorno dopo giorno. È la forza del digitale: amplifica la forza della “tua voce”, del tuo messaggio, mettendoti in contatto con realtà che, senza il digitale, sarebbe impossibile incrociare.

 

Pensi che LinkedIn possa rivelarsi come una valida opportunità per aziende, professionisti e manager? Se sì, perché?  

Stai domandando all’oste se il vino è buono? Va bè dai. Ti rispondo ugualmente. Certo che si. Scherzi a parte, lo penso realmente. LinkedIn non è la panacea a tutti i mali e non è adatto a tutte le realtà, ma per molte può divenire un valido supporto per l’incremento del proprio business.

 

Non basta limitarsi a condividere e tu questo lo sai bene. Come aiuti tutte queste persone a trasformare LinkedIn in un asso nella manica?

La condivisione dei contenuti rimane il fulcro di ogni attività che abbia il digitale come principale “campo da gioco”. Ovviamente, poi, il lavoro vero e proprio va fatto fuori LinkedIn. Io preferisco il lavoro vis a vis, in aula, ad un tavolo con il management di un’azienda. Perché è solo così che è possibile capire le esigenze del mio interlocutore e costruire assieme a lui la corretta soluzione.

 

Perché un’azienda dovrebbe investire tempo/denaro nella promozione e nell’utilizzo di questa piattaforma?

Premesso che, come ho accennato poco fa, ogni situazione e mercato è un caso a sé, che va analizzato per comprendere se in LinkedIn può trovare terreno fertile. Quel che ti posso dire è che ad oggi vi sono delle vere e proprie praterie in LinkedIn. Poche sono le aziende strutturate per fare marketing. Paradossalmente, i mercati ci sono, manca il giusto approccio, la giusta organizzazione per andare a prenderli.

 

Un consiglio che aprirà nuove strade a chi ci legge…

Partite dal vostro profilo e dai profili dei vostri dipendenti se volete inquadrare LinkedIn all’interno di un progetto aziendale. Coinvolgete nel progetto chi lavora con voi. Aiutatelo ad usare strategicamente la piattaforma, non abbiate fretta e vedrete che i risultati arriveranno.

 

E con queste parole ti salutiamo, ma torneremo ben presto a parlare di LinkedIn per le aziende e delle varie opportunità che può offrici per il social media marketing. Ma soprattutto, entreremo nel dettaglio e andremo a scoprire cosa fare!

Giuseppe Barbagallo

Giuseppe Barbagallo

SEO Specialist e Co-Founder della web agency Good Working. Appassionato di informatica e tecnologia sin dai tempi del seggiolone. Si occupa di SEO e Web Design, soprattutto (e non solo) nel settore sportivo.
Giuseppe Barbagallo
LinkedIn per aziende: intervista a Mirko Saini ultima modifica: 2017-11-06T12:00:47+00:00 da Giuseppe Barbagallo
Nessun commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
E-mail
Hai un sito web?

sei + 11 =

Iscriviti alla Newsletter!

Niente spam e niente promozioni. Solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Ci stai?
Ok, mi iscrivo!
close-link