Voucher digitalizzazione 2017 per PMI

Voucher digitalizzazione per PMI: ecco quello che dobbiamo sapere

Dopo vari slittamenti, è finalmente in arrivo il voucher digitalizzazione per PMI, valido per l’acquisto di hardware, software e computer di vario genere. Si parla da un po’ di un totale di 100 milioni di euro destinati a tutte quelle piccole e medie imprese che hanno la necessità di rinnovarsi da un punto di vista tecnologico. Purtroppo, questi 100 milioni non sono ancora arrivati a destinazione, ma ci siamo quasi: le domande potranno essere presentate dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018, fino alle 17.00 del 9 febbraio 2018.

Bonus digitalizzazione imprese: i dettagli da conoscere

Mentre restiamo in attesa, tentiamo di capire come funziona il voucher digitalizzazione 2017 per PMI, ma anche se e come potremo usufruire dell’agevolazione.

Innanzitutto, va chiarito l’intento dell’erogazione di questo contributo economico: lo scopo dell’iniziativa annunciata dal Decreto Destinazione Italia è quello di promuovere la digitalizzazione all’interno delle micro, piccole e medie imprese.

Chi otterrà la concessione del bonus potrà riceverlo sotto forma di voucher, per un importo non superiore ai 10mila euro (nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili), utile appunto per abbracciare la digitalizzazione e facilitare il lavoro quotidiano, tramite ammodernamenti tecnologici che potranno comprendere:

  • l’acquisto di hardware, software e nuovi computer;
  • la formazione per i dipendenti e collaboratori;
  • l’eventuale attivazione di banda larga e ultra-larga per ottimizzare l’accesso a internet e la navigazione online;
  • installazione di validi sistemi satellitari, utili per coloro che hanno problemi con il segnale e non riescono ad usufruire al massimo dell’ADSL.

L’intento è perciò quello di aiutare le aziende a migliorare la propria produttività ed efficienza, incrementando così persino il rendimento di eventuali e-commerce aziendali e favorendo l’inizio di nuove collaborazioni, assunzioni e contratti di lavoro. Tuttavia, per poter usufruire del bonus, è possibile avvalersi di nuovi prodotti, strumenti e servizi solo dopo la concessione del voucher.

I requisiti per richiedere il contributo economico

Per poter fare domanda per il voucher digitalizzazione 2017 per PMI, bisogna essere proprietari di una micro, piccola o media impresa (non esiste alcuna esclusione relativa alla forma giuridica e/o al regime contabile in atto) e bisogna inoltre avere la sede legale in Italia oppure un’unità locale comunque attiva nel nostro Paese. Infine, sarà necessario essere in possesso della Carta Nazionale dei Servizi, di una PEC valida e della sua registrazione effettuata al Registro delle Imprese.

Non possono richiedere il bonus le imprese che risultano:

  • sottoposte a fallimento, a procedura concorsuale o a liquidazione;
  • di amministrazione controllata o di concordato preventivo;
  • operanti in settori relativi alla produzione primaria di prodotti per l’agricoltura, l’acquacoltura o la pesca;
  • beneficiarie di altri contributi economici proposti dallo Stato, sempre relativi all’ammodernamento tecnologico;
  • soggette ad un ordine di recupero, dichiarato dalla Commissione Europea, per aiuti illegali.

A partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018, tutte le imprese con i requisiti necessari potranno inviare la domanda per il voucher digitalizzazione 2017 solamente per via telematica, tenendo conto delle eventuali indicazioni e della procedura prevista, stabilita e pubblicata sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Già dal 15 gennaio, sarà possibile accedere e iniziare a compilare i moduli.

Dopo le verifiche e i controlli del caso (indicativamente entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello per l’invio delle domande), l’impresa potrà ricevere comunicazioni a riguardo e, nel caso la domanda venisse accettata, verrà determinato l’importo del voucher e si potrà ricevere il bonus.

La mancata accettazione potrà essere causata dalla mancanza di uno o più requisiti che determinano l’accesso al bonus, dalla perdita delle condizioni previste per usufruire del contributo economico, da documentazioni false o irregolari, o da un ritardo della presentazione della domanda.

Il Ministero ci fa sapere inoltre che, nel caso il totale dei voucher concedibili superi le risorse disponibili (100 milioni di euro), si procederà al riparto delle risorse, tenendo conto di determinati requisiti. Detto questo, non resta altro che attendere l’apertura dello sportello per la richiesta del voucher digitalizzazione 2017 per PMI.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
Ok, mi iscrivo!

Per maggiori informazioni consulta la nostra INFORMATIVA PRIVACY

Voucher digitalizzazione per PMI: ecco quello che dobbiamo sapere
Ancora nessun voto

Avatar for Susanna Soliman

Susanna Soliman

Scrittrice, copywriter e mamma a tempo pieno. Scrivo per passione, leggo per crescere e vivo di parole. Il mio motto è: #Love, #Live & #Write.
Avatar for Susanna Soliman
Nessun Commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
Email
Sito web

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Sito web vecchiotto o invisibile su Google?

30 MINUTI DI CONSULENZA SEO GRATIS

Inserisci i tuoi dati per richiedere un'analisi GRATUITA del tuo sito web.
OK, VOGLIO LA CONSULENZA
Prima di inviare il modulo consulta la nostra informativa privacy.
close-link
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
Ok, mi iscrivo!
close-link

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra informativa cookie.