Instagram e Twitter: troviamo gli hashtag giusti

Instagram e Twitter: troviamo gli hashtag giusti

Trovare gli hashtag significa scovare conversazioni e contenuti.

Se vuoi trovare le conversazioni che riguardano il tuo business online devi iniziare ad ascoltare il tuo pubblico e osservare il comportamento dei tuoi concorrenti.

Instagram e Twitter fanno parte dei social media più utilizzati dai privati e anche dalle aziende, per creare coinvolgimento sociale. Grazie a queste piattaforme e al loro elevato numero di utenti, un’immagine o un contenuto può diventare virale anche in pochissimi minuti.

Uno dei segreti per aumentare le visualizzazioni, i followers e la propria popolarità su questi social, consiste nel trovare gli hashtag giusti per veicolare “la tua voce”.

L’hashtag è una parola chiave preceduta dal simbolo # (cancelletto) che etichetta i tuoi contenuti. Questo permette alle persone di filtrare le notizie di loro interesse. Semplice, ma estremamente potente. L’unico problema è abbinare ai tuoi contenuti gli hashtag pertinenti e popolari su Instagram e Twitter.

Dunque, quali sono gli hashtag giusti?

Puoi smettere di sbattere la testa sul muro. Ecco alcuni suggerimenti utili per sceglierli e trovarli con facilità.

Come scegliere gli hashtag? È una semplice questione di pazienza e strategia

L’utilizzo degli hashtag è una pratica nata su Twitter per soddisfare il bisogno di non perdersi in un mare tempestato di notizie. Gli hashtag consentono di seguire argomenti specifici e soprattutto le conversazioni che ne derivano.

Oggi, sono utilizzati dappertutto e non solo su Instagram e Twitter o altri social network, ma anche in TV, dove vengono lanciati e sponsorizzati, sia nei programmi che nelle pubblicità. Lo stesso succede sulle riviste di ogni genere, sulle confezioni dei prodotti alimentari e di qualsiasi altro settore merceologico. Ti sei chiesto perché?

Non è solo una questione di “moda”. Sono strategie di marketing che consentono di “portare” le persone online e condurle in un’esperienza avvolgente di cross-channel.

Su Twitter e Instagram gli hashtag rendono i tuoi contenuti rilevanti e ti portano davanti a persone potenzialmente interessate ai tuoi prodotti e servizi. Ti serve un approccio coerente e sensato. Una strategia che ti permetta di ottenere un incremento della visibilità e di accrescere l’engagement.

Pertanto, se vuoi attirare un ampio pubblico e porre sotto i riflettori la tua azienda o il tuo brand, dovrai trovare hashtag coerenti, pertinenti e più utilizzati dal tuo target.

Hashtag popolari su Instagram: usa il giusto tipo di hashtag

L’impatto degli hashtag su Instagram ne ha reso l’utilizzo indispensabile. Tuttavia, è bene evidenziare due diverse tipologie di hashtag:

  • Hashtag del brand
  • Hashtag del pubblico

Il vantaggio nell’uso degli hashtag Instagram brandizzati è facilmente intuibile: consentono di ricollegare un contenuto direttamente al tuo brand. Questo ti consente di poter valutare meglio il risultato di una campagna e vedere se stai diventando popolare. Poi, vedremo insieme dei tools che possano aiutarti nel monitoraggio delle tue attività.

Gli hashtag Instagram usati dal pubblico sono più generici e non necessariamente legati al tuo brand. Pur non essendo specifici per la tua azienda, se utilizzati, ti offrono l’opportunità di far emergere i tuoi contenuti.

Prova a immaginare. Una persona, che non conosce la tua azienda, difficilmente cercherà un hashtag Instagram specifico. Tenderà a digitare nel campo di ricerca un hashtag generico e legato al tuo settore di pertinenza. Ecco, usare hashtag generici ti offre un’esposizione immediata a nuovi potenziali clienti.

I Twitter hashtag non fanno eccezione. Prendi questa riflessione a voce alta e inizia a cercare: trova hashtag buoni per twitter.

Organizza il tuo piano d’azione per hashtag Instagram e Twitter

La prima cosa da fare è una ricerca online e direttamente sul social dove intendi pubblicare, perché normalmente usato dal tuo pubblico in target. Ricorda che senza lo studio approfondito del tuo pubblico, non sai a chi rivolgerti: stai solo perdendo tempo.

Seleziona i termini che sono attinenti al contenuto del tuo post, al tuo settore di riferimento e, in particolare su Instagram, che si abbinino all’immagine che andrai a utilizzare. Inseriscili uno alla volta nella barra di ricerca. Così facendo, la piattaforma di social media ti proporrà una lista di parole utilizzabili e già utilizzate, con accanto la loro “tiratura” (quante volte sono state utilizzate da altri utenti). Così, potrai verificarne subito l’impatto.

Inoltre, è bene che tu dia un’occhiata ai tuoi competitor e agli hashtag più usati dai tuoi amici o da chi ha le tue stesse passioni. Osserva i trend del momento, i maggiori influencer del tuo settore o coloro che pubblicano post simili ai tuoi.

A questo punto, creati delle liste di massimo 20 hashtag, su un blocco note, sullo smartphone o sul tuo tool di scrittura preferito. Inizia a usare i vari gruppi di parole, alternandoli tra loro. Ricorda, però, dovrai aggiornarli costantemente.

Gli hashtag da evitare

Ebbene, sì. Dovrai fare attenzione, perché ci sono hashtag “appetitosi” che dovrai evitare. Per scegliere al meglio gli hashtag per Instagram e Twitter, specialmente se li usi nelle tue strategie di marketing, ti consigliamo di non farti incantare. Gli hashtag che attirano like e pubblico non sono sempre utili al raggiungimento dei tuoi scopi. Molti hashtag sono utilizzati a livello internazionale e, soprattutto per i post in lingua italiana, non conviene attirare persone che stanno dall’altra parte del mondo. Sei d’accordo?

Inoltre, considera che su Instagram l’uso degli hashtag è regolamentato e alcuni sono proprio stati bannati dalla piattaforma. Per esempio, dovresti evitare di usare hashtag relativi al sesso, razzisti o legati all’uso di droghe.

Ecco alcuni esempi di hashtag che dovresti evitare:

  • #like4like,
  • #followme,
  • #tags4likes,
  • #follow4follow

Molti di essi, portano spam o like da profili falsi (in particolare su Instagram) e, se li usi per azioni di marketing, rischierai di dare un’immagine non professionale della tua azienda o del tuo brand.

Inoltre, sappi che molti affermano che l’uso di oltre 11 hashtag per post possa aiutare ad aumentare la visibilità, ma non ci sono fonti autorevoli. L’unica certezza, al momento, è che non dovresti superare i 20 hashtag e che dovrebbero sempre essere formati da parole attinenti al concetto o all’immagine del tuo contenuto. In questo modo, potrai attirare il target giusto.

Trovare gli hashtag migliori per Instagram e Twitter

Per trovare gli hashtag giusti per Instagram e Twitter dovrai “saltare” su quelli più popolari. Ma, non farti prendere dalla smania di usare hashtag irrilevanti per il tuo pubblico. Accrescere la visibilità del tuo profilo o dei tuoi contenuti ha senso se le persone raggiunte sono in target. Quindi, non dimenticare che devi considerare gli hashtag relativi all’argomento che tratti, al tuo settore, al tweet e/o all’immagine che stai per condividere.

Giusto per farti capire, già a gennaio del 2018 sono state stilate delle liste sulle parole più in voga e utilizzate. Tra queste, ne troviamo alcune di carattere generico, come #bestoftheday, #fun, #hipster, #insta e #instagood. Si riconfermano poi tra i primissimi posti anche gli hashtag della categoria cibo: #food e #foodporn, #fashionfood, #cooking, #instafood e #homemade.

Gli altri termini più gettonati riguardano i sentimenti, in particolar modo l’amore, l’amicizia e il rapporto con i propri animali domestici. Ovviamente, e purtroppo per noi, i termini in inglese sono più ricercati e, spesso, quelli popolari in lingua italiana non lasciano molta scelta. Tuttavia, possiamo contare su alcuni validi strumenti.

Tool per la ricerca degli hashtag

Con l’esperienza e un po’ di pazienza, osservando le azioni dei tuoi competitors e degli influencer, potrai trovare gli hashtag giusti per i tuoi profili. Tuttavia, ti consigliamo qualche strumento, in modo che tu possa cavartela al meglio e fare meno fatica.

Hashtagify

Trovare gli hashtag è semplicissimo con Hashtagify. Inserisci una parola chiave e la piattaforma fa una ricerca, analizza i risultati e ti propone una mappa degli hashtag correlati.

Tagforlike

Alternativa a Hashtagify, ma molto più semplice e basilare. Ti propone elenchi di hashtag da usare su Instagram, che puoi copiare e incollare ovunque e riutilizzare ogni volta che sia necessario.

Iconosquare

È un tool professionale focalizzato su Instagram. Ti consente, non solo di trovare gli hashtag giusti, ma anche di monitorare il tasso di utilizzo, i tuoi follower e i livelli di engagement dei post. Ha un costo contenuto, 14 giorni di prova e delle funzioni gratuite.

Keyhole

Puoi usare Keyhole sia per il social di photo sharing che per Twitter. Uno strumento professionale molto valido e interessante. Purtroppo, ha dei prezzi che non passano inosservati, ma puoi sfruttare le funzionalità di base, che sono gratuite.

Tagboard

È un tool potente che ti consente di cercare e organizzare gli hashtag su più piattaforme di social media. Con l’account free, ti permette di suddividerli e monitorarli in base ai vari social.

Ritetag

“Good Twitter”, verrebbe da dire così, perché ti aiuta analizzando gli hashtag di Twitter e li classifica per popolarità. Suggerisce gli hashtag in base all’immagine che hai utilizzato, offre una comoda estensione per Chrome e strumenti d’integrazione per i social media assistant tools.

Come vedi, le soluzioni ci sono. In ogni caso, ti ripetiamo che il tuo intuito e il focus sui tuoi obiettivi, uniti a un’attenta osservazione, possono essere la tua arma migliore. Soprattutto per Twitter, dove è molto utile usare gli hashtag popolari (e non solo, ovviamente). Puoi sfruttare la sezione “tendenze”, un po’ generica, ma sempre utile per mostrarti i trend del momento. Anche Instagram, attualmente, propone una valida funzione per la ricerca degli hashtag.

Sappiamo che stai fremendo per mettere in pratica le nuove conoscenze acquisite e siamo sicuri che presto vedremo la tua scalata su Instagram e Twitter. Prima, però, consentici gli ultimi tre consigli, essenziali per non intaccare i tuoi risultati:

  • Osserva attentamente e prendi nota degli hashtag che ti portano più visibilità e risultati.
  • Non usare la stessa lista di hashtag ogni volta. A Instagram non piace.
  • Usare gli hashtag più popolari non è sempre la soluzione migliore. Se sono troppo utilizzati, rischi che i tuoi contenuti si perdano in un oceano di cloni.

Trovare hashtag: sfrutta Instagram e Twitter

Con questi suggerimenti farai un buon lavoro di #SocialMediaMarketing. Lo studio e l’uso degli hashtag, implementati correttamente, daranno visibilità ai tuoi contenuti.

Non aspettare che la fortuna illumini il tuo cammino. Utilizza i tools che ti abbiamo consigliato e vai a caccia degli hashtag che valorizzino il tuo brand.

Non arrenderti al primo tentativo. Persevera, fai dei test, studia e migliora i tuoi risultati.

Conosci altri tool per trovare hashtag che vorresti condividere con noi?

Instagram e Twitter: troviamo gli hashtag giusti
5 (100%) 3 votes

Avatar for Susanna Soliman

Susanna Soliman

Scrittrice, copywriter e mamma a tempo pieno. Scrivo per passione, leggo per crescere e vivo di parole. Il mio motto è: #Love, #Live & #Write.
Avatar for Susanna Soliman
Nessun Commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
Email
Sito web

Sito web vecchiotto o invisibile su Google?

30 MINUTI DI CONSULENZA SEO GRATIS

Inserisci i tuoi dati per richiedere un'analisi GRATUITA del tuo sito web.
OK, VOGLIO LA CONSULENZA
Prima di inviare il modulo consulta la nostra informativa privacy.
close-link

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra informativa cookie.

Altro in: hashtag, Instagram
Quanta visibilità portano veramente gli hashtag su Instagram (copertina)
Instagram: quanta visibilità portano gli hashtag?

Chiudi