gestire luoghi e sedi su Facebook

Come creare e gestire i luoghi e le sedi su Facebook

C’era un tempo in cui i social media manager giocavano a contendersi il titolo di sindaco dei luoghi più improbabili su Foursquare. La geolocalizzazione era perlopiù un gioco ed erano in corso i primi tentativi di monetizzazione.

Oggi la connessione tra le due realtà, online e offline, è molto più marcata. Possiamo ad esempio inquadrare la strada con lo smartphone e sovrapporla alle indicazioni stradali e alle recensioni dei locali, oppure possiamo interagire con ciò che ci circonda attraverso i QR code e la tecnologia NFC.

In ottica di marketing, allo stato attuale la geolocalizzazione è diventata una risorsa fondamentale per entrare in contatto, profilare, creare relazioni e fidelizzare il pubblico. Ormai molte piattaforme social hanno un piede a terra che le ancora all’offline. E Facebook non è da meno.

Come impostare la sede della propria attività su Facebook

Impostare la sede della propria attività su Facebook è semplice.

Già dalla creazione della pagina, per alcune tipologie di attività tra le prime informazioni viene subito richiesto l’indirizzo.

Come creare e gestire i luoghi e le sedi su Facebook

Se invece la pagina è stata creata in passato, bisogna soltanto modificare le impostazioni.

In questo caso è però importante partire selezionando la giusta categoria, così da essere meglio indicizzati, e inserire poi tutte le specifiche necessarie: dall’indirizzo ai servizi, dai contatti al menu (quest’ultimo molto utile se si è nel settore della ristorazione).

Sempre nelle impostazioni di Facebook si può successivamente personalizzare il modello e l’ordine delle tab: ve ne sono ad esempio per ristoranti e bar, shopping e per locali.

I luoghi di Facebook per le attività con più sedi

Se da un lato è semplice associare l’indirizzo fisico alla propria pagina Facebook, è un po’ più laborioso gestire la cosa se il proprio marchio ha più punti vendita e quindi più indirizzi.

Cosa fare in questo caso? Creare una pagina per ciascuna attività o rinunciare ai vantaggi di promuoversi in maniera capillare sul territorio?

Nessuna delle due opzioni: le attività che hanno più sedi fisiche possono creare e collegare le pagine di ciascuna sede locale su Facebook e gestirle in maniera centralizzata.

Attraverso la funzione luoghi è possibile infatti avere una pagina madre per il brand e tante pagine figlie.

Questa funzione è utile soprattutto per le grandi aziende, in quanto permette di creare un piano globale per i contenuti e le sponsorizzazioni, permettendo allo stesso tempo anche la gestione a livello locale di ciascuna pagina.

Ma prima di vedere come gestire la presenza su Facebook delle tue sedi fisiche, bisogna chiarire che la piattaforma ha due tipologie di pagine con succursali:

    • Quelle per i brand che si rivolgono a differenti mercati – è il caso delle multinazionali che hanno necessità di avere una pagina brand universale ma anche delle pagine per ciascun mercato di riferimento per proporre contenuti e ads in diverse lingue e adattati a differenti abitudini di consumo. Questa funzione è attivabile solo mediante il supporto dei consulenti di Facebook, ma è un problema relativo perché solitamente i grandi marchi spendono tanto in sponsorizzate, sicuramente più del minimo necessario per essere contattati da un consulente.
    • Quelle per i brand che hanno catene di negozi o semplicemente più di uno store – in questo caso, mediante l’accesso alla funzione Business Locations è possibile impostare la pagina principale e poi inserire e gestire le sedi locali.

Come creare e gestire i luoghi e le sedi su Facebook

Creare o unire le sedi locali su Facebook

Per dare avvio alla gestione di più sedi è quindi necessario identificare o creare prima la pagina principale, che non avrà un proprio indirizzo. Questa operazione è possibile solo mediante il Business Manager di Facebook.

In seguito si potrà proseguire la configurazione e la gestione anche accedendo dal profilo dell’amministratore, dalla voce Sedi in fondo al menu delle impostazioni: il link porterà direttamente alla sezione dedicata nel Business Manager.

Ci sono tre modalità per aggiungere le sedi locali a una pagina principale:

    1. l’aggiunta mediante compilazione di un modulo – consigliata per un numero limitato di store;
    2. l’aggiunta mediante compilazione di un foglio di calcolo – consigliata per chi ha molti negozi;
    3. il collegamento di pagine esistenti – se in passato sono già state create pagine per le varie località.

Come creare e gestire i luoghi e le sedi su Facebook

Il terzo caso è spesso quello più frequente, in quanto spesso capita di dover unificare e riunire pagine proliferate in barba alle elementari norme di pianificazione della presenza online.

In questo caso, come quando si vogliono unificare delle pagine, è necessario che tutte abbiano lo stesso amministratore e che abbiano lo stesso nome. Quindi può essere necessario rinominarle prima di poterle unire, ma questa operazione può essere fastidiosa: Facebook può rinominare in pochi istanti le pagine se il cambiamento è minimo, ma può anche rifiutare la modifica se il nome varia in maniera sostanziale.

Inoltre se hai già la gestione di una pagina con un determinato nome, non ti è concesso di averne una seconda con lo stesso nome, dovrai farla rinominare prima di assumerne una gestione o dovrai nominare un altro admin che lo faccia per te (ma questa opzione richiede che passino più giorni, per via delle opzioni di sicurezza ideate per evitare i furti e la compravendita delle fanpage).

Sì, la tentazione è di chiudere le pagine e creare le succursali ex novo. Però questa scelta è dolorosa se le pagine da chiudere hanno un cospicuo numero di follower in target, che andrebbero perduti.

La gestione delle pagine locali

Una volta create o associate tutte le sedi locali su Facebook, è possibile gestirle attraverso il pannello dedicato nel Business Manager.

Per differenziare le varie sedi si può associare a ciascuna di esse un’etichetta che apparirà accanto al nome della pagina, tra parentesi.

Le pagine figlie saranno tutte elencate in una tabella e sarà possibile gestire individualmente o collettivamente i contatti e gli indirizzi.

Si potrà decidere anche quali rendere pubbliche e quali tenere in stand-by, come non pubblicate. Sempre qui si potranno aggiungere o rimuovere le nuove sedi.

Chi ha uno dei ruoli previsti da Facebook per la gestione (amministratore, inserzionista, ecc.) nella pagina principale avrà lo stesso ruolo anche in tutte le succursali. Queste potranno avere anche degli amministratori o gestori locali, che possono però essere gestiti dagli admin della pagina madre.

Le pagine figlie non potranno separarsi dalla principale, solo quest’ultima può scollegarle e renderle autonome.

Riguardo la gestione dei contenuti, si può scegliere di mostrare o meno i contenuti della pagina madre su quelle locali; si può anche scegliere di pubblicare i contenuti istituzionali solo su quelle che non hanno proprie pubblicazioni. Ciò permette di gestire centralmente le sedi che non hanno un team dedicato. Se si vogliono mostrare su una pagina sia i post globali che quelli locali, vanno ovviamente armonizzati i calendari editoriali.

La gestione centralizzata dell’advertising è una grande risorsa, in quanto permette a un unico team di gestire tutto il budget e l’avere più sedi consente la pianificazione di azioni territoriali e facilita gli esperimenti mediante a/b test. Resta comunque possibile fare inserzioni a livello locale, per le iniziative di ciascun punto vendita.

Per concludere, la gestione di più sedi mediante una pagina principale permette di avere il controllo sulla comunicazione del proprio brand, consente la gestione centralizzata delle promozioni e dei contenuti, ma offre anche la possibilità di una gestione dal basso che può risultare più utile a fidelizzare l’utenza degli store.

Rocco Iannalfo
Nessun Commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
Email
Sito web

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.
Altro in: Social Media, Social Media Marketing
Linkedin novità e aggiornamenti
3 buoni motivi per dedicare attenzioni a Linkedin

Chiudi