whatsapp business cosa è e come funziona

WhatsApp Business: cos’è e come funziona

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Una delle applicazioni più famose al mondo (ovviamente di proprietà dell’universo Zuckerberg) lancia la sua nuova versione dedicata al mondo del business. Una notizia attesa da mesi e che, bisogna dirlo, non ci sorprende affatto. Visto che tutto ciò che ruota intorno a Facebook sta optando per questa svolta professionale, perché WhatsApp sarebbe dovuto restare ancora scoperto? Del resto, c’è un Telegram a cui lanciare la sfida.

Che cos’è WhatsApp Business?

WhatsApp Business è un’applicazione disponibile sia per iOS che per Android. Un nuovo strumento che promette di stravolgere le carte in tavola in ambito social, almeno “sulla carta”. In buona sostanza, WhatsApp Business non è altro che una “versione aziendale” di WhatsApp, l’applicazione di messaggistica istantanea che chiunque di noi usa da anni per comunicare con i propri amici.

L’aspetto ludico ora non basta più, WhatsApp vira verso il business, diventando così un altro strumento in mano ai Social Media Manager alla costante ricerca di soluzioni innovative per la propria comunicazione online.

Rispetto alla versione tradizionale a cui siamo abituati, WhatsApp Business mantiene sostanzialmente lo stesso aspetto e le funzionalità di base, con l’innestamento di altre. Possiamo citare per esempio la possibilità di creare il proprio profilo business (con tutte le informazioni principali sull’azienda) o le risposte automatiche per rispondere a determinate domande del pubblico.

Tutte le novità inserite su WhatsApp Business hanno uno scopo principale: permettere alle aziende di comunicare in maniera efficace con i propri clienti, creando un canale diretto per una comunicazione rapida e istantanea.

Inserire WhatsApp nella tua strategia social?

Dunque usando WhatsApp Business possiamo trovare risposta alla domanda che tutti i professionisti si stanno ponendo da diverse settimane: conviene inserire WhatsApp Business all’interno della propria Social Media Strategy? La risposta immediata è… dipende. La scelta dei canali da usare per il marketing digitale dipende dall’obiettivo che un determinato Brand si prefigge, analizzando in primis quali possono essere le soluzioni più indicate per raggiungerli.

Visto che gli obiettivi cambiano a seconda del tipo di azienda e dal settore di riferimento, risulta davvero difficile fare un discorso generico che possa andare bene un po’ per tutti. Facciamo però uno sforzo di fantasia e proviamo a ragionare su quelle che sono le esigenze generiche dei professionisti, tentando così di immaginare se l’uso di WhatsApp Business sia conveniente o meno (e a che condizioni).

Perché sì

Parliamoci chiaro, da un po’ di tempo a questa parte (almeno un annetto) c’è stato un clamoroso sorpasso di Telegram ai danni di WhatsApp. Perché è successo questo? Il motivo è semplice: Telegram si è aperto al mondo professionale, inserendo all’interno della propria piattaforma una serie di funzionalità che hanno permesso alle aziende di aprire canali ufficiali o gruppi in cui sviluppare community di clienti. WhatsApp tenta quindi la risalita con la sua nuova vesione business.

Approfondimento: scopri perché Telegram è meglio di WhatsApp (almeno fino a questo momento).

Perché dunque dovresti usare WhatsApp invece di Telegram se quest’ultimo è più indicato per il business? I motivi possono essere diversi, ma cerchiamo di sintetizzare:

  1. WhatsApp Business è una delle novità più discusse del momento, con un interesse generale davvero incredibile.
  2. WhatsApp gode di una popolarità che Telegram non ha mai avuto nella sua esistenza.
  3. Essendo parte del “mondo Facebook”, WhatsApp è parte di un unicum che comprende sia Facebook che Instagram.
  4. La familiarità di WhatsApp rende la versione business molto più digeribile dagli utenti.
  5. WhatsApp Business permette di definire una comunicazione one-to-one, il nuovo approccio su cui conviene basare le proprie strategie di marketing (ma di questo parleremo in un altro paragrafo).
  6. Avere rapporti diretti e immediati con i clienti, per fornire così informazioni in modo rapido e “personalizzato”.

Perché no

Così come abbiamo descritto nell’articolo in cui parlavamo dell’opportunità di iscriversi ai gruppi Facebook con la pagina aziendale, i motivi che ci fanno optare per il no sono del tutto simili anche per quel che riguarda l’eventuale uso di WhatsApp Business. Essendo una versione dedicata ad aziende e professionisti, l’utilizzo di questa sorta di “WhatsApp in giacca e cravatta” diventa conveniente solo a patto di alcune basi fondamentali.

Per intenderci, l’uso di WhatsApp Business è conveniente se dietro c’è un team pronto a prendersi cura di questo canale per utilizzarlo al meglio. In questo senso, WhatsApp necessita di un’attenzione continua perché diventando un canale per una comunicazione diretta con i clienti bisogna gestire la cosa con la massima attenzione.

Se dunque un’azienda non ha chi può gestire la cosa in maniera continuativa, se non si ha una strategia precisa sul possibile utilizzo dello strumento, se insomma non ci sono le idee chiare su come usarlo e sul tipo di linguaggio da usare con i clienti… meglio lasciar perdere.

Perché boh

Non abbiamo detto ancora una cosa perché pensavamo fosse superfluo, ma a pensarci bene meglio puntualizzare ogni singola cosa. Per usare WhatsApp Business bisogna avere un’attività aziendale, altrimenti scaricare questa versione professionale sarà del tutto inutile.

Detto questo, torniamo al punto di partenza dicendo che la migliore risposta alla domanda “conviene usare WhatsApp Business” è boh per una serie di motivi. La versione business di WhatsApp è stata resa disponibile da troppo poco tempo, ancora non abbiamo riscontri su strategie social imbastite dai professionisti del settore. Non vi sono quindi ancora dei punti degli esempi a cui attingere. Forse la cosa più conveniente da fare è aspettare e riflettere a come poter inserire WhatsApp Business nella propria strategia social e prepararsi all’eventuale utilizzo.

Il futuro della comunicazione: l’approccio one-to-one

Pensare di poter ottenere grandi risultati gestendo i canali social come si faceva fino a un paio d’anni fa è mera utopia. Siamo entrati in una sorta di “nuova epoca”, una fase storica in cui la comunicazione diventa efficace solo se si riesce a personalizzare i messaggi a seconda del singolo individuo. Ecco perché si parla sempre più insistentemente di marketing one-to-one, che possiamo anche definire marketing individuale.

Una strategia che punti tutto su uno sguardo d’insieme complessivo ormai non funziona più. Per ottenere risultati concreti nella pubblicità online è necessario saper parlare il linguaggio dei clienti, avendo la capacità di interloquire con ogni singola persona in modo diretto. In questo senso, l’utilizzo di WhatsApp Business può essere utilissimo per portare avanti questo tipo di attività, essendo una piattaforma nata proprio per consentire alle imprese di avere un rapporto diretto con le singole persone e non più con una massa omogenea di individui tutti racchiusi in un “unico calderone”.

Per concludere

Se immagini chissà quali novità resterai deluso. WhatsApp Business non è altro che un WhatsApp classico con qualche funzionalità in più, importanti soprattutto per quel che riguarda le statistiche sulle singole conversazioni e le informazioni sull’azienda che potrai inserire all’interno del tuo profilo.

Che sia conveniente o meno optare per l’uso della versione business di WhatsApp… dipende tutto dall’uso che intendi farne.

Vincenzo Abate
Seguimi
Nessun Commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
Email
Sito web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.