VR Advertising

VR Advertising: la nuova frontiera del Web Marketing

Le persone cercano esperienze coinvolgenti, personali e sempre più reali, ecco perché dovresti entrare nell’era del VR Advertising.

VR è l’acronimo di virtual reality. Sì, hai capito bene, realtà virtuale. Non ti sto parlando di fantascienza, ma di uno strumento potente, per creare una comunicazione sartoriale, un’esperienza unica e autentica.

I professionisti del marketing sono chiamati ad avvalersi di nuove strategie che consentano di rendere la loro comunicazione sempre più personalizzata.

Non commettere l’errore di vedere il VR Advertising come un futuro lontano di cui oggi ci si riempie la bocca. Si tratta del presente. Il carro della realtà virtuale passa oggi. Se vuoi salire a bordo e soddisfare le aspettative dei tuoi clienti in modo innovativo, ecco cosa devi sapere.

Cos’è il marketing VR

Se vuoi sviluppare una comunicazione che sappia sfruttare la realtà virtuale e implementare le tue strategie di VR Advertising, forse è il caso di darne una definizione: un punto di partenza comune, su cui ragionare insieme.

La realtà virtuale è una “quasi realtà”, una simulazione tridimensionale della realtà generata da un software. Attraverso l’utilizzo di specifici accessori, è possibile creare un ambiente che possiamo esplorare con i sensi.

Se ci pensi, la tua percezione della realtà è una combinazione d’informazioni sensoriali. Quindi, se software e accessori riescono a presentare informazioni inventate, coinvolgendo i tuoi sensi, il cervello percepirà quella “realtà” come vera, anche se non è realmente lì.

Paura, vero?

Ma a noi interessa capire come la VR possa migliorare la tua comunicazione e, di conseguenza, ottimizzare i risultati delle tue strategie di marketing. Dunque, perché dovresti iniziare a usarla?

Il vantaggio nell’utilizzo della VR (virtual reality) consiste nelle diverse e specifiche tipologie di annunci pubblicitari veicolati attraverso contenuti personalizzati e di valore: il marketing VR rimodella l’esperienza d’acquisto.

Siamo nell’infanzia di un cambiamento epocale, ma ti ricordo, che le evoluzioni tecnologiche sono rapide: tanto più, se l’interesse del pubblico è in mostruosa ascesa.

Guarda l’andamento dell’interesse verso la VR registrato da Google Trends.

VR Advertising

Ora, le domande sono: da dove cominciare? Quali formati pubblicitari VR puoi già sfruttare?

VR Advertising: devi pensare al tuo pubblico

Se non vuoi che il tuo brand sparisca nel nulla, devi mettere al centro di tutte le azioni di marketing il tuo potenziale cliente.

I creatori di contenuto devono saper sfruttare il potenziale dei video a 360 gradi e della realtà virtuale, per consentire alle persone di vivere un’esperienza attiva. È necessario affiancare alle strategie persuasive tradizionali, come immagini, video e testi, la consapevolezza del bisogno di creare interi mondi per sfruttare la VR.

La realtà virtuale ha l’enorme pregio di poter creare un’empatia così grande da far sentire alle persone di essere lì, protagoniste della situazione. Per questo, i tuoi messaggi di advertising avranno un impatto notevole e saranno percepiti come parte dell’esperienza.

Millennial e Generazione Z sono due “fasce” di pubblico che non puoi sottovalutare. Loro rappresentano la metà degli accessi online e ormai vedono con diffidenza tutte quelle forme di advertising che tendono a interrompere la loro esperienza sul web.

Hai bisogno di un approccio al marketing che sappia accompagnare le persone nella loro esperienza con il tuo brand e le sappia stimolare all’azione.

Il concetto di Marketing esperienziale

Le esperienze sono eventi che si verificano in risposta a uno stimolo esterno, sia esso reale, fantastico o virtuale, e coinvolgono l’essere umano nel suo complesso. Questo è il succo del concetto di marketing esperienziale, sviluppato dal Bernd H. Schmitt.

Ovvero, tradotto per noi comuni mortali, si tratta di saper sviluppare campagne di marketing che puntano a esperienze di marchio interattive o dal vivo.

Video a 360 gradi e VR possono dare al marketing esperienziale una spinta incredibile e indurre le persone a divenire sostenitori attivi del tuo brand. Questo è possibile perché la VR permette d’instaurare una comunicazione diretta tra brand e persone. Ti permette di manifestare la tua personalità, i tuoi valori e il tuo modo di essere, senza il vociare urlante dei tuoi competitor.

Google e Facebook, solo per citarne due che conosci sicuramente, investono già da alcuni anni nella VR. Se è vero che siamo ancora lontani da un’esperienza totalmente immersiva e fruibile per tutti, è anche vero che le forme di VR già disponibili possono permetterti di distinguerti subito.

Quindi, il tuo compito sarà quello di verificare “dove” si trovano i tuoi clienti ideali e come si comportano: usano Instagram, Facebook, Twitter, YouTube? Dove andrai a “pescare” il loro interesse? Dove posizionerai la porticina per farli accedere alla tua realtà virtuale?

Vediamo alcune tipologie di formati pubblicitari VR. Esempi di come potresti incorporare il VR Advertising nelle tue strategie di marketing.

VR Advertising: Promuovi i tuoi prodotti

L’advertising VR è utilissimo per sponsorizzare i tuoi prodotti attraverso appositi video girati con tecnologie capaci di offrire una visione a 360 gradi.

Puoi sostituire le solite immagini “piatte”, che riducono l’impatto di una possibile esperienza del consumatore, con video che ne consentono una visione completa.

Con questo tipo di advertising puoi promuovere i tuoi prodotti mostrandoli ai potenziali clienti, senza che mettano piede nel tuo negozio. Le persone possono ruotare e osservare il prodotto soggetto alla VR advertising e scoprirne ogni dettaglio.

Immagina l’impatto che questa tecnologia può avere se la implementi nel tuo e-commerce.

VR Advertising Ikea tour virtuale

Senza alzarti dal divano: sei pronto a entrare all’Ikea?

VR video advertising: marketing sportivo e marketing turistico

La VR crea una forte esperienza emotiva, che si tramuta nello sviluppo di una relazione con le persone. I tuoi potenziali clienti si trasformano da spettatori passivi a protagonisti attivi delle tue strategie di marketing sportivo e turistico. E tutto questo, ancor prima che si siano mossi da casa per raggiungerti fisicamente.

Le persone possono vivere l’esperienza di una passeggiata virtuale nella tua palestra o centro fitness, visitando ogni angolo del luogo in cui poter ritrovare la propria forma fisica. Potrai evidenziare tutti i comfort e le caratteristiche più interessanti, mostrare anteprime dei servizi inclusi e descrivere le attività che il tuo cliente potrà vivere.

Lo sviluppo di app dedicate al settore dello sport e del benessere fisico è già un trend nel web marketing sportivo. Se sarai lungimirante e affiancherai l’esperienza VR alle tradizionali forme di marketing, potrai agganciare l’attenzione delle persone, accompagnarle nel tuo mondo e coccolarle con servizi in app dedicati a loro.

Certo, non puoi tralasciare i social network. Instagram, non a caso, è una piattaforma in espansione costante. Scopri come le Instagram Stories stanno rivoluzionando il futuro del marketing sportivo.

Allo stesso modo, Hotel e Villaggi Vacanze possono sfruttare i video a 360 gradi, per mostrare i servizi e le comodità di cui le persone potranno godere. Gli utenti potranno ammirare il fascino dei luoghi in cui trascorrere le loro amate vacanze: camminare su una spiaggia o nuotare tra i pesci colorati del mare cristallino che li attende.

VR Advertising: crea un’esperienza che resta nel cuore

La tua strategia dei contenuti dovrà cambiare. Davanti a una TV il tuo potenziale cliente sta solo guardando, ma la realtà virtuale non riguarda solo il messaggio del tuo brand.

Dovrai creare un mondo, una realtà che offra eccitanti opportunità, che stimoli le emozioni e sappia coinvolgere. Devi condurre le persone nel cuore del tuo brand con uno storytelling immersivo.

È un potente strumento di narrazione con il quale puoi portare i clienti nel tuo mondo e mostrare, quasi toccare, i benefici che trarranno dall’esperienza con il tuo brand. Questo aumenterà l’attenzione del tuo pubblico e la brand awareness.

Guarda come la Disney ha creato un’esperienza di VR a 360 gradi con il lancio del film di Star Wars: Secrets of the Empire.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzare il contenuto.

VR Advertising Game: coinvolgi con concorsi e premi

Il settore del gaming è sicuramente trainante nell’evoluzione della VR. Apre le porte di casa delle persone, per farci entrare dispositivi più efficaci e performanti. Per questo è un’azione strategica sponsorizzare concorsi e videogiochi, permettendo d’interagire giocando con l’inserzione.

Il VR Gaming Advertising ti permette di creare un’esperienza unica e coinvolgente. Per farti un esempio, è possibile creare brevi annunci sponsorizzati di 10-30 secondi che appaiono come livelli di gioco intermedio. Questo tipo di VR Advertising consente al tuo pubblico d’interagire con il brand e vivere una breve storia che crea consapevolezza e immerge le persone nel tuo mondo.

VR marketing: è un reale punto d’incontro

La realtà virtuale offre una comunicazione bidirezionale: ci sei tu e i tuoi potenziali clienti nel mondo virtuale che deciderai di creare intorno a loro.

So che la VR ti sembra ancora un’opportunità lontana e riservata a pochi, ma l’interesse delle persone è molto forte. Le tecnologie disponibili rendono possibile percorrere la strada della VR Advertising fin da subito.

Ormai, sempre più persone possiedono uno smartphone con display dotati di alta risoluzione. Le piattaforme video, come YouTube, permettono la trasmissione di video girati con tecnologie che consentono di creare filmati a 360 gradi.

Nascono e si evolvono continuamente nuove app e tecnologie per rendere la VR un’esperienza irrinunciabile e cercare di facilitarne l’accesso a tutti. Non è un caso che Facebook abbia acquistato Oculus una start up americana attiva nello sviluppo della realtà virtuale. Anche Google ha sviluppato la sua piattaforma “Daydream” e produce visori leggeri, comodi e facili da usare. Google è sicuramente pioniere della VR e con i Cardborad mira a renderla economicamente accessibile a tutti. Inoltre, mette a disposizione delle aziende, strumenti adatti a sviluppare esperienze VR per dispositivi mobile.

Forse ti sembra tutto così fantascientifico che la tua mente ha già prodotto il pensiero del fallimento: c’è tempo. Ti consiglio di mantenere alta la tua attenzione. Un comune smartphone collegato a un dispositivo immersivo, come le visiere Samsung Gear VR, può già creare l’esperienza coinvolgente che i tuoi clienti stavano aspettando.

Dunque, già oggi, le persone possono osservare a 360 gradi i tuoi prodotti, visitare le location per le loro vacanze o le palestre e i centri fitness, per decidere quali scegliere e per organizzare le loro vite.

Certo, i modelli di advertising che conosciamo continueranno a esistere, ma la loro efficacia perderà terreno. Guardare al VR Advertising significa offrire alle persone l’opportunità di creare relazioni personali con il brand, sentirsi coinvolti e completamente immersi nel mondo che sarai in grado di creare e narrare per loro.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzare il contenuto.

VR Advertising: crea un mondo virtuale in cui incontrare e fidelizzare i tuoi clienti

Il content marketing è in continua evoluzione e sei chiamato a rispondere prontamente per restare al passo con i tuoi competitor.

La VR è arrivata, è un bimbo piccolo che cresce in fretta. Se saprai giocare bene la tua partita, se riuscirai a pensare al tuo brand fuori dagli schemi stantii dell’advertising tradizionale, potrai distinguerti dai concorrenti, attrarre nuovi clienti e fidelizzarli. La realtà virtuale presto trasformerà il volto del marketing.

Hai già pensato come sfruttare il VR advertising nelle tue strategie di content marketing?

VR Advertising: la nuova frontiera del Web Marketing
3.4 (68%) 5 votes

Avatar for Sergio Albertini
Seguimi

Sergio Albertini

Blogger, Webwriter e Digital Tutor at Sergio Albertini
Blogger e Content writer. Si occupa della scrittura di contenuti per il web, formazione e Content marketing.
Crede che la scrittura sia una tecnologia liquida capace di accogliere ogni contenuto e adattarsi a qualsiasi contenitore.
Avatar for Sergio Albertini
Seguimi
Nessun Commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
Email
Sito web

Sito web vecchiotto o invisibile su Google?

30 MINUTI DI CONSULENZA SEO GRATIS

Inserisci i tuoi dati per richiedere un'analisi GRATUITA del tuo sito web.
OK, VOGLIO LA CONSULENZA
Prima di inviare il modulo consulta la nostra informativa privacy.
close-link

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra informativa cookie.

Altro in: advertising
Google Chrome e AdBlock
Google Chrome e AdBlock: cosa succederà nel 2018?

Chiudi