Usabilità blog

Usabilità del tuo blog: 8 consigli che non puoi trascurare

L’usabilità del tuo blog è una condizione imprescindibile.

Se vuoi offrire risposte che soddisfino determinati bisogni, affinché le persone fruiscano dei tuoi contenuti, non hai scelta, l’usabilità è la chiave della tua sopravvivenza online.

Ti sei impegnato con dedizione. Hai scritto contenuti brillanti come le stelle del firmamento, ma sotto quali mentite spoglie li hai nascosti? Se le persone arrivano sul tuo blog e si ritrovano a brancolare nel buio, scapperanno a gambe levate.

È così che i dati di Google analytics assumono le ripide profondità del Gran Canyon e travolgono il tuo ottimismo.

Ti capisco, sai? Mentre scrivo questo post sto provando la tua stessa sensazione. Non è facile occuparsi di ogni aspetto del blog e alimentare lo slancio iniziale, nonostante l’attrito dei risultati non sempre soddisfacenti. A volte, la voglia di creare contenuti la devi prendere per i capelli.

Eppure, se hai creato contenuti utili e vuoi che sostengano le tue strategie di business online, devi curare anche l’usabilità del contenitore in cui andrai a incastonarli. Diversamente le persone se ne andranno.

Se hai creato una home page che non comunica la missione del tuo blog, le persone se ne andranno. Se per usufruire di un tuo contenuto rischiano di perdersi nel blog, le persone se andranno. Se i tuoi titoli e i microcopy non comunicano con chiarezza spiegando cosa si trova al di là di un link, le persone se ne andranno. Il tuo blog sarà solo un altro brutto cartellone pubblicitario lungo l’autostrada del successo di qualcun altro.

Forse, stai pensando: “non sono un esperto di usabilità: cosa dovrei fare?”

Non ti devi preoccupare, vediamo assieme come puoi migliorare l’usabilità del tuo blog.

Cos’è l’usabilità

Le persone cercano online le risposte per soddisfare dei bisogni. Se il tuo blog non saprà accogliere le persone in un ambiente piacevole, proponendo percorsi chiari, intuitivi ed efficaci, sai già come andrà a finire.

Offrire un contenuto utile e auspicabile, che soddisfi il loro intento di ricerca, sarà inutile se arrivati sul tuo blog non riusciranno a intuire rapidamente cosa devono fare e come possano farlo.

È necessario trovare il modo migliore per attrarre la loro attenzione e poi prenderli per mano accompagnandoli in un’esperienza che li soddisfi.

Ecco, come Steve Krug esperto di usabilità e autore del libro – Don’t make me think – definisce l’usabilità:

Una persona con una capacità e un’esperienza nella media può capire come si usa una determinata cosa per raggiungere uno scopo senza dover risolvere più problemi di quanto valga la pena.

Non devi costringere le persone a pensare. Il tuo blog deve essere capace di spiegare il suo scopo e le possibilità che offre: le persone non devono farsi domande inutili.

Migliore sarà l’esperienza dell’utente e maggiore sarà la possibilità di convertirlo in cliente. Ecco perché ho pensato di raccogliere e condividere, con te, questi 8 semplici consigli per migliorare l’usabilità del tuo blog.

8 consigli di usabilità per accogliere e intrattenere

L’usabilità non è un fattore da dare per scontato, non devi vedere il blog con i tuoi occhi, ma devi sforzarti di pensare a come lo vedranno e useranno le persone.

È il tuo progetto, il tuo grande investimento, devi fare di tutto perché sia attraente per gli utenti. Fai in modo che le tue pagine web siano auto-esplicative.

Vediamo insieme questi fattori fondamentali per l’usabilità del tuo sito web.

Lascia che la navigazione sia semplice e coerente

Hai scritto dei contenuti sopraffini, studiati nei minimi dettagli, ma le persone che visitano il tuo blog riescono a trovarli facilmente?

La navigazione è una funzionalità essenziale nei test di usabilità, perché aiuta le persone a trovare quello che vogliono. Inoltre, permette di capire in quale punto del blog si trovano, comunicando alle persone quali opzioni hanno a disposizione.

Quando un visitatore accede al tuo blog deve capire cosa fare in modo semplice e naturale. Ricorda che la navigazione in un sito web porta con sé delle convenzioni standard di usabilità. Sarà meglio rispettarle il più possibile. In questo modo permetti al visitatore di trovare dei riferimenti che lo metteranno a suo agio. Per esempio:

  • Il nome del sito.
  • Un menu di navigazione primaria e le relative sottosezioni.
  • Link di utilità che non fanno parte della gerarchia dei contenuti (es. Login, Contatti).
  • La barra di ricerca.

Quindi, se non sei sicuro che la tua idea innovativa sia migliore delle convenzioni a cui sono abituati gli utenti, metti da parte l’idea creativa e approfitta delle convenzioni.

Cura le intestazioni: titoli e micro-contenuti

Le parole usate nelle tue pagine web non devono essere buttate lì a caso o giusto per occupare spazio. Devi curare titoli e micro-contenuti, perché sono microcosmi che annunciano cosa le persone troveranno nel tuo blog.

Ricorda, il tuo blog è una casa con porte e finestre aperte. Non devi curare solo l’home page. Le persone possono arrivare anche altri punti d’ingresso.

Ogni accesso deve essere custodito da contenuti con un messaggio chiaro, inequivocabile. Evita che le persone nutrano dubbi sul da farsi, non devono pensare, sono lì per agire, accompagnale e sostienile nel loro percorso.

Le distrazioni sono un limite per l’usabilità

Banner ads

Liberati di tutte le parole inutili e scrivi titoli chiari e concisi. Riduci il rumore di fondo e lascia che le persone si concentrino sui tuoi contenuti. Tuttavia, un’altra minaccia per l’usabilità è in agguato.

Quante volte ti sei trovato a dover lottare con banner pubblicitari invadenti, pop up che ti scoppiano in faccia e video con audio fastidiosi?

Le persone sono arrivate sul tuo sito perché sono interessate ai tuoi contenuti. Hai promesso delle soluzioni, almeno delle informazioni utili, ricordi? Io detesto arrivare su un blog e dover lottare con queste “chincaglierie”, per poter riuscire a consumare un contenuto.

Ci sono tanti modi per poter guadagnare online e i banner pubblicitari sono uno di questi. Non li voglio demonizzare, ma assicurati che siano banner perfettamente integrati con il design del tuo blog. Stai rischiando di distrarre le persone dal motivo che li ha condotti a te. Ma, soprattutto, li infastidirai. Questa non è usabilità.

Organizza i contenuti

Nella distribuzione dei tuoi contenuti devi considerare le abitudini manifestate dalle persone quando atterrano su un blog. Per assicurarti che prestino attenzione ai contenuti importanti, ecco alcuni punti da non trascurare:

#1 – I contenuti presenti nell’above the fold (parte superiore della pagina, visibile senza dover scrollare) delle tue pagine sono i primi che le persone vedranno. Fai in modo d’inchiodare la loro attenzione con titoli persuasivi. Usa parole potenti.

#2 – Gli studi di Eyetracking hanno evidenziato come le persone leggano le pagine web secondo uno schema definito a “F”.  Ecco perché, è consigliabile impostare la tua pagina riservando la sezione di destra per i menu ed eventuali banner. Mentre, la parte che va da sinistra verso il centro dovrebbe essere ad appannaggio dei testi o delle informazioni più importanti.

Leggi l’articolo della Nielsen Group e scopri di più sullo studio dell’eyetracking.

#3 – Le persone non leggono, per lo meno non subito. Inizialmente avviene una lettura veloce in cui l’occhio ricerca indicazioni sul tuo contenuto. Ne consegue che dovresti formattare il testo considerando qualche accortezza:

  • Struttura i contenuti formattando in grassetto i termini chiave, così potrai creare una traccia nel testo.
  • Usa molti titoli intercalati nel testo. Fungeranno da indice del contenuto e inviteranno alla lettura.
  • Sfrutta i sottotitoli, affinché siano esplicativi e coerenti con il titolo.
  • Utilizza elenchi puntati (come quello che stai leggendo).
  • Evita d’introdurre più di un argomento per paragrafo.

Sfrutta il Visual content per migliorare l’usabilità

Le immagini ti permettono di comunicare immediatamente di cosa tratterà il tuo contenuto.

La comprensione dei tuoi testi, per quanto chiari, richiede uno sforzo cognitivo, di cui le immagini non hanno bisogno: arrivano dirette nella mente delle persone.

Dovrai scegliere degli elementi visivi che meglio si adattino allo stile del tuo blog, per attrarre e incanalare l’attenzione visiva, migliorando l’esperienza utente.

Saper attrarre l’attenzione visiva dei tuoi visitatori vuol dire riuscire a indirizzarli verso un’informazione e sopprimere il “rumore” circostante.

Scopri perché il visual content è una strategia potente per il tuo marketing.

Usabilità: Verifica la velocità di caricamento

velocità caricamento sito web

Hai curato ogni dettaglio, i tuoi contenuti sono organizzati e creati per soddisfare ogni necessità di usabilità possibile, però… quanto velocemente si aprirà il tuo sito?

Le persone non hanno tempo da perdere – tic-toc, tic-toc – e questo le induce a scelte istintive. Se il sito non si apre all’istante torneranno indietro e cliccheranno sul link del tuo concorrente.

Puoi fare un test della velocità del tuo blog con uno strumento online gratuito come PageSpeed Insights di Google. Questo tools ti permette di ottenere un punteggio di velocità e ti fornisce dei suggerimenti che potrai vagliare per ottimizzare le prestazioni del tuo blog:

  • Ottimizza le immagini: per esempio, usa il formato jpg.
  • Sbarazzati di JavaScript e CSS non necessari. Possono bloccare la visualizzazione dei contenuti above the fold.
  • Elimina reindirizzamenti inutili delle pagine di destinazione.
  • Sfrutta il caching del browser.
  • Cancella i META tag non necessari.

Cura tipografia e leggibilità

La leggibilità dei contenuti è essenziale per l’usabilità. Leggere dallo schermo, specialmente da uno smartphone, è già impegnativo, cerca di agevolare le persone.

Ti sei impegnato tanto per creare contenuti utili, dettagliati e ben scritti, assicurati che vengano letti:

  • Attenzione alle dimensioni del font (almeno 14px).
  • Cura il colore del font e il contrasto con lo sfondo.
  • Gestisci spazi bianchi attorno e tra le righe del testo.
  • Evidenzia e rendi distinguibili i link.
  • Considera la lunghezza delle righe. Per non affaticare l’occhio, la riga dovrebbe essere compresa tra i 50 e i 75 caratteri, spazi inclusi.

Accessibilità e usabilità

accesibilità sito web per persone disabili

Un blog o un sito web non è usabile se non è accessibile.

Categorico, lo so, ma non puoi dimenticarti di tutte le persone con disabilità. Un sito accessibile è un vantaggio per tutti ed è la cosa giusta da fare.

Migliorare la vita degli altri è un dovere di tutti noi, quindi l’uso di alcuni accorgimenti di usabilità è sintomo dello sforzo per rendere i contenuti accessibili:

  • Usa caratteri di dimensioni non fisse, per gli ipovedenti.
  • Inserisci i sottotitoli nei video per i non udenti.

Ma non è tutto qui, non ci sono solo disabilità legate alla vista (ipovedenti, ciechi, dislessici) o all’udito. Ci sono persone che hanno gravi problemi di destrezza e sono impossibilitate nell’utilizzo del mouse.

Ogni sito o blog deve essere curato per poter rendere accessibili i contenuti a tutte le persone. So che non è facile e certe mancanze non sono dovute al menefreghismo. Anch’io devo ancora fare molto. L’accessibilità è un processo che richiede tempo e attività multiple. Ma cerchiamo d’impegnarci, un giorno dopo l’altro, per ottenere un blog accessibile.

Dai un’occhiata a questi strumenti per rendere accessibile il tuo blog WordPress.

Usabilità in conclusione

Ci sono altri aspetti da approfondire e valutare; spero di averti fornito gli stimoli giusti per iniziare.

Qualunque sia la missione del tuo blog, se non ti impegnerai per renderlo usabile, sarà come condannare i tuoi contenuti a vivere su un’isola deserta. 

Fai il primo passo, verifica l’usabilità del tuo blog e se hai dubbi sugli aspetti tecnici, se non sono “pane per i tuoi denti” affidati a un consulente.

È gratificante sapere di essere capaci di “fare”, ma potresti perdere un mare di tempo. Ti ricordo: il tempo ha un prezzo, sicuro che stai risparmiando? 

I tuoi contenuti sono perle preziose. Ma non puoi lasciare ai tuoi lettori l’ingrato compito di scendere nelle profondità marine alla ricerca della conchiglia giusta.

Lo devi fare tu.

Porta in superficie i tuoi contenuti migliori.

Rendi il tuo blog usabile e accessibile.

 Accompagna i tuoi lettori verso le soluzioni create per loro. 

Usabilità del tuo blog: 8 consigli che non puoi trascurare
4.2 (84%) 5 votes

Avatar for Sergio Albertini
Seguimi

Sergio Albertini

Blogger, Webwriter e Digital Tutor at Sergio Albertini
Blogger e Content writer. Si occupa della scrittura di contenuti per il web, formazione e Content marketing.
Crede che la scrittura sia una tecnologia liquida capace di accogliere ogni contenuto e adattarsi a qualsiasi contenitore.
Avatar for Sergio Albertini
Seguimi
Nessun Commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
Email
Sito web

Sito web vecchiotto o invisibile su Google?

30 MINUTI DI CONSULENZA SEO GRATIS

Inserisci i tuoi dati per richiedere un'analisi GRATUITA del tuo sito web.
OK, VOGLIO LA CONSULENZA
Prima di inviare il modulo consulta la nostra informativa privacy.
close-link

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull'uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra informativa cookie.

Altro in: blog, sito web
Come creare un sito web professionale
Come creare un sito web professionale (e vivere felice) con WordPress

Chiudi