SEOZoom
ultime novità di google

Update: le ultime novità di Google

Avevamo già parlato delle fake news e del fatto che erano in arrivo delle penalizzazioni AdSense. Tuttavia, tra le ultime novità di Google c’è molto altro. Infatti, sembra proprio che questo “errore” di molti siti web abbia provocato alcuni cambiamenti nellʼalgoritmo del motore di ricerca, penalizzando i portali che non ci raccontano la verità. In fondo, se ci pensi bene, è giusto così!

Ad ogni modo, anche se non si tratta del tuo caso, il consiglio primario è di prestare attenzione alle fonti dalle quali prendi ispirazione per creare i tuoi contenuti o altrimenti potrebbe essere trascinato in basso persino il tuo sito web! E ti assicuriamo che uscire dal “baratro” non è per niente semplice.

Tuttavia, accorgimenti a parte, andiamo a vedere cosa accade all’algoritmo dell’azienda di Mountain View e anche qualche altra notizia da non sottovalutare.

Fake news: le ultime novità di Google, l’algoritmo segue nuovi criteri

Come ben sai, Google è il motore di ricerca più utilizzato al mondo. Perciò, è ovvio che chi lo ha ideato (e che continua a mandarlo avanti) non si può permettere di reindirizzare gli utenti su una notizia falsa. Farebbe una pessima figura, non credi?

Proprio per questo, l’algoritmo è cambiato con l’intento di eliminare dai risultati non solo le pagine che incorporano delle fake news, ma anche quelle che presentano contenuti offensivi e violenti. Per farlo al meglio, non può semplicemente basarsi sulle parole chiave e sulle scansioni dei robot, ma ha bisogno dell’opinione delle persone e, per questo, richiede agli utenti un importante aiuto.

Naturalmente, tra le ultime novità di Google, dobbiamo considerare inoltre delle modifiche per così dire “strutturali” che sono state messe in atto all’interno dell’algoritmo, che consentiranno di dare la precedenza solo alle pagine web autorevoli e di buona qualità. Gli utenti possono dare il loro contributo fondamentale utilizzando gli strumenti di feedback e segnalando i contenuti che, già dallo snippet (la descrizione che appare nei risultati di Google), risultano offensivi, falsi, violenti oppure sessualmente espliciti.

In questo modo, tutte le pagine web che non sono di qualità, subiranno una notevole retrocessione all’interno dei risultati della ricerca. Ovviamente, ci vorrà un po’ di tempo per rimettere tutto “a posto”, ma facendo così sarà possibile ridurre al minimo le possibilità di offrire agli utenti dei contenuti falsi o offensivi in qualsiasi altro modo.

Per il resto… buone notizie da Google!

Anche se questo cambiamento può in qualche modo penalizzare persino siti che non c’entrano nulla, solo perché ancora non hanno raggiunto un buon punteggio di autorevolezza, dobbiamo dire che dandosi da fare con la SEO è comunque possibile continuare a usare il web nel migliore dei modi, soprattutto per quanto riguarda il business e riuscire a farcela nonostante queste ultime novità di Google.

Infatti, secondo alcune statistiche, le imprese che hanno “abbracciato” con gioia la digitalizzazione sono riuscite a far crescere il proprio fatturato, sia per quanto riguarda l’export dei prodotti che per il commercio elettronico a livello locale. Non sono in pochi gli italiani e i consumatori in generale a sostenere che al giorno d’oggi ogni azienda dovrebbe avere una valida presenza su internet e adottare una potente strategia di web marketing e, finalmente, molte imprese italiane hanno deciso di fare questo grande e intelligente passo.

A questo proposito, è utile considerare che, su commissione della stessa azienda di Mountain View, all’Università Cattolica di Milano sono stati analizzati i risultati del progetto “Eccellenze in Digitale”, ad opera di Unioncamere e, ovviamente, di Google (si tratta di corsi virtuali pensati per aiutare le piccole e medie imprese italiane ad usare il web nel modo giusto).

Il risultato è stato questo: su 382 imprenditori presi in osservazione (che naturalmente hanno aderito al progetto), il 67% di loro ha constatato una cospicua crescita, proprio grazie alla digitalizzazione. Nello specifico, il 34% ha notevolmente aumentato la propria clientela, il 29% ha riscontrato un incremento importante per quanto riguarda l’export e il 18% ha dichiarato un interessante aumento del fatturato… Pertanto, la digitalizzazione potrà anche avere un prezzo, ma può davvero fare la differenza!

Questo è tutto per le ultime novità di Google e nell’ambito del web. Riassumendo: fai attenzione alle fake news e alle penalizzazioni, e non dimenticarti di seguire l’onda della digitalizzazione, in quanto può comportare una crescita da non sottovalutare!

Resta sintonizzato/a e ben presto arriveranno altri aggiornamenti.

Giuseppe Barbagallo

Giuseppe Barbagallo

CEO e Co-Founder della web agency Good Working. Appassionato di informatica e tecnologia sin dai tempi del seggiolone. Si occupa di SEO e Web Design, soprattutto (e non solo) nel settore sportivo.
Giuseppe Barbagallo
Update: le ultime novità di Google ultima modifica: 2017-05-04T19:06:38+00:00 da Giuseppe Barbagallo

Hai scaricato la GUIDA GRATUITA?

Una guida fondamentale per conoscere tutti gli aspetti legati alla realizzazione della propria attività online.
20 risposte per progettare correttamente il tuo business e la tua presenza sul web.
SCARICA SUBITO >>
e-book good working
close-link