Come realizzare un social media plan di successo

Come realizzare un social media plan di successo

Realizzare un social media plan che sia efficace e professionale non è affatto semplice. È infatti necessaria un’ottima conoscenza del settore digitale e dei social, accompagnata da un’analisi approfondita che richiede esperienza e tempo.

Il primo passo per creare qualcosa di solido ed efficiente è conoscere il brand e il sistema all’interno del quale è inserito. Ovviamente la difficoltà aumenta a seconda della sfida che ci troviamo ad affrontare. Costruire un social media plan per una piccola attività sarà molto meno complesso che farlo per una grande azienda strutturata in vari livelli. Nonostante ciò le competenze e gli step da seguire sono sempre gli stessi e consentono di realizzare un lavoro impeccabile, che garantisca ottimi risultati.

Realizzare un social media plan: fai un’analisi preliminare e assicurati una visione d’insieme

Prima di creare qualsiasi strategia è fondamentale conoscere al meglio “l’ecosistema” nel quale svilupperai il tuo social media plan. Il primo passo per muoversi nella direzione giusta dunque è quello di realizzare un’analisi accurata e approfondita, che fornisca un quadro d’insieme chiaro e preciso. Partire con il piede giusto in questi casi è importantissimo, non dimenticarlo mai!

Scopri l’identità del brand, gli obiettivi sui social e quelli generali, le risorse umane e quelle economiche che ruotano intorno al soggetto del tuo lavoro. Analizza la posizione attuale sulle piattaforme social, cercando di capire cosa è stato fatto, quali sono i risultati raggiunti sia in paid che organic. Si tratta di informazioni che ti serviranno ad avere un quadro d’insieme, ma anche a non commettere gli stessi errori che hanno fatto i tuoi predecessori, puntando dritto verso il successo.

Un altro aspetto da non sottovalutare è la reputazione del brand. Capire chi ne parla e in quali termini è essenziale così come lo è studiare le attività dei concorrenti, cogliendo le pratiche migliori e gli sbagli di chi opera nello stesso settore. Come riuscirci? La soluzione migliore (e quella più pratica) è scegliere dei tool. In questo modo avrai in poco tempo risultati chiari e concisi che ti consentiranno di metterti immediatamente all’opera.

Realizzare un social media plan: fissa gli obiettivi e rispondi ad una domanda

Quando avrai ottenuto una visione d’insieme fissare gli obiettivi sarà molto più naturale. L’idea chiara dei risultati che vogliamo raggiungere è ciò che ci guiderà nella creazione del social media plan. La domanda principale che devi farti è: perché il brand vuole essere presente sui social?

Sembra un quesito semplice a cui rispondere, ma in realtà nasconde numerose sfaccettature, ognuna delle quali corrisponde ad un modo d’agire differente. L’obiettivo è aumentare il livello di riconoscibilità dell’azienda? Allora il tuo lavoro sarà guidato dalle impression generate, dal numero di visualizzazione dei video e dalle persone raggiunte.

Se la notorietà del brand non è quello che vuoi raggiungere, ma vuoi aumentare la qualità del social care, a guidare le tue decisioni saranno i tempi di risposta, la soddisfazione degli utenti e il numero delle richieste di assistenza. Fissare gli obiettivi è il modo migliore per scegliere i giusti indicatori di performance, ma anche capire dove investire il budget.

Realizzare un social media plan: crea una strategia che sia flessibile

Dopo aver realizzato un’analisi preliminare e fissato gli obiettivi è arrivato il momento di pensare alla tua strategia. Si tratta del passo più delicato nella creazione di un social media plan perché dovrai rispondere a domande importanti.

Qual è il budget suddiviso per ogni obiettivo e canale? Quale sarà la linea editoriale? Come sarà lo stile? Quali saranno i contenuti condivisi? Il tuo piano strategico dovrà essere dettagliato e studiato nei minimi dettagli. Non dovrai tralasciare nulla per non rischiare di incorrere in spiacevoli sorprese.

Flussi di lavoro, piano editoriale, budget, tipologia di contenuti, identità del brand: sono solo alcuni dei punti che dovrai fissare e sviluppare nella tua strategia. Questo piano dettagliato ti sarà molto utile anche in caso di problemi, definendo le azioni da compiere in caso di crisi e come processare le richieste dei clienti.

In questa fase strategica potrai anche capire in modo più concreto come distribuire il tuo budget, in base anche ai traguardi previsti e ai periodi dell’anno. Ricordati infine che il mondo dei social cambia molto velocemente, per questo il tuo piano strategico dovrà essere dettagliato, ma anche flessibile, per adattarsi in fretta ai mutamenti.

Realizzare un social media plan: scegli gli strumenti giusti

Strategia e obiettivi non sono nulla se non possiedi gli strumenti giusti per svilupparli. La tua attività sui social dovrà tassativamente essere associata e supportata nel modo migliore grazie a strumenti efficaci. Puoi ottimizzare l’attività di Social Media Management e Advertising utilizzando strumenti che rendano più semplice la gestione e forniscano report efficaci e utili per cambiare direzione in caso di errori.

Per concludere

Realizzare un social media plan – come avrai ben capito – non è un’impresa semplice, ma ciò non significa che sia impossibile. Prima di gettare la spugna sappi che questo documento, se creato nel modo giusto, renderà il tuo lavoro molto più semplice e ti consentirà di avere successo. Cosa devi fare? Prima di tutto non agire immediatamente, ma realizza un’analisi preliminare che ti consenta di avere un quadro completo della situazione. La visione d’insieme è un aspetto che molti tralasciano, ma che ti sarà di grande aiuto per creare un social media plan efficace.

Verifica la reputazione del brand, l’identità e le risorse impiegate, sia economiche che umane. Il lavoro compiuto prima del tuo arrivo è un elemento da non tralasciare, che ti permetterà di capire quali sono le buone pratiche che portano al successo e gli errori da non commettere di nuovo. In questa fase potrebbero rivelarsi utili alcuni strumenti d’analisi che ti forniranno dei dati certi e chiari da valutare.

In seguito potrai fissare gli obiettivi del social media plan, cercando di capire quale direzione dovrà prendere il tuo lavoro e come distribuire al meglio il budget. Gli step precedenti ti porteranno direttamente verso la creazione di una strategia. Un piano editoriale e una visione chiara dei contenuti sono solamente alcuni dei punti chiave che dovrai definire e sviscerare. L’ultimo passo sarà quello di trovare gli strumenti adatti per supportare ogni operazione sui social, scelti in base agli obiettivi e alle possibilità economiche. Solo in questo modo il tuo social media plan sarà efficace e ti permetterà di raggiungere i traguardi fissati.

Come realizzare un social media plan di successo
5 (100%) 2 vote[s]

Valentina Vanzini

Classe 1987 è laureata in Educazione e Sistemi Editoriali all'università di Tor Vergata. Da anni lavora sul web come copywriter, scrivendo e interessandosi di tutto. Scrivere per lei non è solo un passatempo, ma un modo per curare nevrosi e ansie, fra romanzi, guide e testi SEO. Si sente tranquilla solo quando ha il suo pc a portata di mano. I tasti con le lettere sono ormai tutti cancellati: indovinate perché.
Valentina Vanzini
Nessun Commento

Lascia un commento...

Commento
Nome
Email
Sito web

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.
Altro in: social media
whatsapp business cosa è e come funziona
WhatsApp Business: cos’è e come funziona

Chiudi